Visualizzazione del risultato

TARALLI AI POMODORI SECCHI FATTI A MANO

Risultato immagini per pomodori secchi

La prima novità del 2020 sono i taralli ai pomodori secchi fatti a mano. Una delle tradizioni più antiche della nostra terra!!!La nostra linea di taralli ha un vasto assortimento: tradizionali all’olio di oliva, ai semi di finocchio, alle cime di rapa, al cacio e pepe, cipolla e uvetta, rucola e grana e poi un bell'assortimento anche di taralli dolci. Sono tutti buonissimi, genuini e sfiziosi. Possono accompagnare salumi, insalate, formaggi o semplicemente gustati con un buon bicchiere di vino o da un'ottima birra artigianale. I nostri taralli sono lavorati a mano con farina di frumento, olio di oliva, vino bianco, sale, formaggio pecorino e pepe. Scopriamo come fare i pomodori secchi, essiccandoli al sole, in forno o con l'essiccatore. E poi vediamo come utilizzarli in cucina Impariamo a preparare i pomodori secchi, (quelli che utilizziamo per i nostri taralli ai pomodori secchi fatti a mano) e parliamo di una tecnica di conservazione molto antica che ci permette di assaporare i frutti più buoni della terra per tutto l’anno.

Il sole, l’ingrediente fondamentale dei pomodori secchi

Per preparare i pomodori secchi è importante scegliere prima di tutto una buona materia prima e poi sperare che le temperature ci assistano. Il sole, infatti, è un elemento importantissimo per la buona riuscita di questa ricetta. Il caldo estivo, infatti, secca naturalmente il frutto in una settimana circa e poi non resta che conservarlo sott’olio per tutto l’anno.

Essiccare i pomodori al sole

I pomodori ideali da essiccare sono i San Marzano e i pomodorini. Lavateli molto bene, asciugateli e tagliateli a metà. Potete privarli dei semini se preferite, ma non è necessario. Disponeteli su una gratella, cospargeteli di sale ed esponeteli al sole per una giornata intera fino al tramonto. Durante la sera e la notte copriteli e portateli in un luogo asciutto per evitare che l’umidità li danneggi. Al mattino esponeteli ancora al sole e continuate così per 8 giorni, girandoli al quinto giorno. Una volta essiccati lavateli con una soluzione di acqua e aceto e lasciateli asciugare per altri due giorni al sole.
 A questo punto riponeteli in vasetti di vetro sterilizzati coprendoli con olio extravergine di oliva, spicchi di aglio e timo.

Essiccatore e forno

Chi non ha la possibilità di seguire il naturale processo di essiccazione sotto il sole, può utilizzare delle metodologie più moderne e rapide come il forno o l’essiccatore con qualche differenza di metodo e risultato. In forno i pomodorini vanno conditi con lo zucchero e il sale e cotti a 100° per circa 4 ore, ma restano comunque molto morbidi, mentre nell’essiccatore hanno bisogno di più tempo (circa 16 ore), ma il risultato sarà più o meno simile a quello dei pomodori essiccati al sole.

Come utilizzare i pomodori secchi in cucina

Un vasetto di pomodori secchi in dispensa fa sempre comodo perché rende ogni piatto ricco di sapore. Provateli su una bruschetta di pane caldo oppure aggiungeteli alle vostre insalate di verdure, legumi o cereali o al classico sugo di pomodoro sulla pasta. Con i pomodori secchi potete anche arricchire di gusto l’impasto di pane, torte salate, muffins, plumcake e pizze, potete preparare un saporitissimo pesto e potete condire carni bianche, formaggi freschi e pesce azzurro.
Leggi tutto